Newsletter MotoLiguria del 8 novembre 2016

News-1 Campionato ligure Trial, degna chiusura a Verzi

Il Trial Team Loano ha contato 63 partecipanti alla quinta ed ultima prova del campionato regionale, evento ben organizzato nella consueta cornice di Verzi, una località che questo sport conosce bene ed ha dato natali ad importanti piloti. Il Trial ligure chiude la stagione con ben 70 piloti classificati nel Campionato, numero non da poco nella realtà italiana, con picchi elevati nelle categorie TR4, TR5, Juniores C. Ecco i vincitori di giornata e segnaliamo tra parentesi anche  i vincitori del rispettivo campionato: Blu 1° TR2 Lorenzo Gandola (FFOO), 4° Morgan Ricci (Superba, 1° TR2)- Verde 1° Paolo Lazzaroni (Superba, 1° TR3 Over), 2° Andrea Moretto (Albenga, 1° TR3 125), 6° Fausto Bruno (Albenga, 1° TR 3), 7° Fabio Grattarola (Superba, 1° Juniores A)- Giallo 1° TR4 Fabrizio Barre , 4° Giorgio Donaggio (Albenga, 1° TR4), 11° Dario Doglio (Albenga, 1° Juniores B), 21° Micol Bettinotti (Superba, 1° Femminile) – Bianco  1° Edoardo Brusatin (Albenga, 1° Juniores C), 6° Rinaldo Botta (Albenga, 1° TR5) – Nero 1° Federico Delfino (Superba, 1° Juniores D). Dopo la competizione i Moto Clubs si sono riuniti con il Coordinatore Regionale Sergio Parodi per la Conferenza annuale ed hanno riassunto il 2016 gettando le basi per il 2017. Sergio ha sintetizzato la stagione appena conclusasi come ottima per quanto riguarda le gare regionali e nazionali svolte nella nostra regione. In sintesi degni di nota l’aumento del numero delle licenze Trial e la media di partecipanti Juniores al C.R.L.. Molto è stato fatto per i rapporti con le forze ambientaliste, appena chiuso un incontro con il CAI a Genova Sampierdarena, riuscito alla perfezione grazie all’ intervento di Giulio Romei. Nelle due ore di Conferenza sono stati trattati altri temi, spesso poco generali e molto specifici per ciascun club; Romei ha chiesto al MC Albenga a che punto sono con la richiesta di un percorso permanente, al momento la richiesta è stata consegnata in Comune, la stagione titolata 2017 sarà articolata su cinque eventi, ma al momento i MMCC Loano e Albenga non ne hanno confermato l’ organizzazione, in provincia di Genova c’è molta richiesta per quanto riguarda l’ organizzazione delle Mulatrial. Sergio Parodi ha consigliato il MC Albenga di sollecitare e farsi aiutare da Giulio Romei in quanto se ne era parlato già nella Conferenza dello scorso anno ed è rimasto tutto invariato. Il MC Albenga ha ripresentato i problemi avuti a seguito della circolazione delle moto senza targa alla Mulatrial di Albenga. Come in precedenza è stato invocato il solito “mantra”, che Mamma FMI deve fare di più. Ci pare che FMI Liguria faccia già molto proprio sul fronte normativo e legislativo, ma probabilmente non è sufficiente a detta di qualcuno , così pure per Sport & Tecnica , la Commissione spende i soldi che il CoRe le assegna per sviluppo e promozione sportiva-tecnica, ma qualcuno non se ne è accorto; il mugugno è libero, non si paga, però la scarsa attenzione ai temi generali da parte delle associazioni, e dei singoli trialisti in genere, non fa bene al Trial ligure, che deve mantenere certamente il successo delle Mulatrial, ma anche spingere che si faccia agonismo,  sennò questo sport muore, e dotarsi come hanno fatto egregiamente alcuni sodalizi e sezioni di essi di aree ove possa essere praticato in sicurezza e libertà.

News-2 Enduro ligure, affollata Conferenza annuale a Savona

Ospiti del Savona Rugby Club, gli enduristi liguri si sono ritrovati nella club house della Fontanassa per fare il punto sulla stagione 2016. Secondo il Coordinatore Regionale Roberto Borreani le statistiche sulla partecipazione media indicano circa 130 partenti a gara, liguri ed ospiti, mentre il numero delle licenze specifiche è praticamente invariato rispetto al 2015. La disamina di tutte le gare C.R.L. dice che sono stati raggiunti buoni riscontri per tutte, a riconoscimento dell’impegno profuso da parte dei Moto Clubs organizzatori per migliorare. C’è stata solo qualche singola lamentela per un Enduro Test all’ultima gara del Val di Vara, giudicato da alcuni pericoloso. Buono il livello tecnico di tutte le gare che hanno superato i 20 minuti cronometrati. Borreani non si ritiene soddisfatto della sua scelta di avere una Commissione “allargata “: c’è stato poco aiuto sui campi di gara, eccetto da Roberto Vanni, al primo incarico come supervisore del tracciato, che ha lavorato sodo  per le verifiche del percorso pre gara e soprattutto il sabato e domenica,  quando ha sopperito in molti casi ad alcune mancanze degli organizzatori. Vanni ha svolto in modo ottimale i compiti che gli erano stati affidati.  Molto apprezzato anche il lavoro di Alessandro Vescia, il quale ha gestito il programma delle iscrizioni on line e preparato gli ordini di partenza : si sono distinti anche Cristiano Doimi per l’addestramento dei mini piloti  e per aver tentato di organizzare allenamenti per i piloti Under, che però si sono dimostrati non interessati. Roberto ha ringraziato anche Emanuele Magliolo, che ha gestito la stesura delle classifiche C.R.L. E’ stata sondata la prossima candidatura a Coordinatore Enduro del prossimo quadriennio; si è offerto per questo incarico  solo Mimmo Giancone. Per  poter garantire un avvio di stagione agonistica adeguato l’assemblea ha chiesto che l’incarico di Giancone sia conferito già sin d’ora; il Consiglio Regionale dopo una necessaria circolare interna ufficializzerà la decisione, poiché non vi sono i tempi della consueta consultazione della base. Borreani, se richiesto da Giancone stesso, si offre di aiutarlo nel passaggio di consegne  almeno nel primo periodo. Si è discusso anche di provare di concordare  con il Piemonte e con l’Emilia l’organizzazione di gare valevoli per i rispettivi Regionali, l’orientamento generale è positivo solamente nelle zone di confine regionale, Imperia e Savona per il Piemonte e Genova, Spezia per l’Emilia.  L’assemblea ha concordato di rendere obbligatoria l’iscrizione al C.R.L. all’atto del rilascio licenza al costo di 20 Euro,  che daranno diritto ad avere gratuitamente i numeri di gara ad ogni manifestazione. E’ stato infine presentato alla platea Giulio Romei, membro della C.N.F., candidato alle elezioni regionali del 29 gennaio 2017, così come l’attuale Presidente regionale  Marco Marcellino che ha presentato la sua candidatura a Consigliere Nazionale in quota Affiliati.

News-3 Mattia Ordine Coordinatore pro tempore Motocross

Dopo la presentazione dei Candidati alla Presidenza FMI Nazionale , Copioli, Larceri, Vignozzi alla quale hanno partecipato non molti Moto Clubs, complice l’allerta meteo, dalle 14 la sala C della Casa delle Federazioni di Genova ha ospitato la Conferenza Motocross FMI Liguria. Meno del solito i partecipanti ma importanti i temi, a partire dalle dimissioni di Michela Colombo da Coordinatrice regionale Motocross FMI Liguria. Poiché non vi è il tempo utile per creare un nuovo Coordinatore tramite la consueta consultazione delle ASD impegnate nel Cross, sentiti i Consiglieri Regionali, FMI Liguria ha nominato , su proposta di Michela Colombo, quale Coordinatore pro tempore sino all’insediamento del nuovo Comitato Regionale Mattia Ordine, ex pilota ed Istruttore federale. Nelle due ore di discussione è emerso che nel 2017 si tornerà a disputare il C.R.L. solo in Liguria visto il pessimo andamento del 2016 dell’abbinamento con quello piemontese. Ci sono varie motivazioni al flop, mancata integrazione dei piloti, lontananza della maggioranza delle piste, separazione del gruppo; mantenendo i costi del 2016, nel 2017 si cercheranno  qualità e servizi, sbandieratori accreditati con corso, servizio sanitario con 1 rianimatore ed 1 dottore, 2 ambulanze e 4 militi. Saranno mantenute le classi/categorie nazionali, lavoreranno le piste liguri, quindi avvicinandoci anche economicamente ai piloti, meno chilometri, meno spese, meno tempo alla guida, per un approccio più territoriale. E’ stata presentata la proposta di inserire la validità di C.R.L. al T3RJMX anche per gli adulti, offrendo tre piste di alto livello, con uno scarto di due manches per ogni categoria, venendo quindi incontro a chi non volesse partecipare alla trasferta più onerosa. Tema molto sentito quello dei New Entry, ne è stato proposto l’inserimento nel cancelletto per agevolare l’approccio alla gara ai licenziati Minicross che non abbiano mai partecipato. E’ stata sollecitata l’apertura delle piste al sabato, dalle 09:00 fino alle 15:00 per allenamento, due ore di iscrizioni al sabato dalle 19:00 alle 21:00, un altro passo verso il risparmio per chi non possa andare ad allenarsi/provare  in settimana, così avrà il sabato per farlo con l’iscrizione aperta sul posto in giornata. Necessario anche regolare le iscrizioni, domenica mattina dalle 07:00 alle 08:00, con partenza delle prove libere ore 08:30  e termine previsto della manifestazione alle ore 17:30. Questa programmazione permetterà di disputare una manche di qualifica, che sarà aggiunta alle due che determineranno la classifica di giornata. Si ipotizza pure di inserire un Trofeo Sport, aperto a Tessere Sport, con partenza senza cancelletto, uso trasponder e conseguente elenco tempi. Tutti i Licenziati e Tesserati Sport liguri sono invitati a rispondere ad un questionario, qui allegato, un foglio elettronico con 12 domande per avere feedback su cosa vogliono i piloti.

News-4 Velocità in salita, le classifiche del campionato ligure

Come promesso è stato instituito il Campionato Regionale Velocità in salita che viene estrapolato dalle graduatorie delle cronoscalate del Campionato Italiano 2016. Il Moto Club Squadra Corse Badalucco ha fatto la parte del leone in questa graduatoria; i primi, secondi, terzi classificati saranno premiati insieme a quelli del Fuoristrada la mattina del 20 novembre a Rapallo nell’Auditorium delle Clarisse dalle 10 alle 13.

 

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI