Newsletter MotoLiguria del 20 settembre 2016

News-1 Bol d’or, Canepa più duro della sfortuna

Gli oltre 70.000 spettatori che hanno assiepato per tre giorni il circuito di Le Castellet hanno acclamato i loro eroi dopo una ottantesima edizione del Bol d’Or che sarà ricordata. La corsa francese più amata dai motards, ritornata nel 2015 al circuito Paul Ricard dopo parecchi anni di esilio a Magny Cours, è stata pure la prima prova del format del campionato mondiale Endurance, edizione 2017, che inizia ….nel 2016 quando Niccolò Canepa con Lucas Mahias e David Checa sono appena classificati secondi nel ranking mondiale. Affluenza minore del passato, quando si raggiungevano oltre 100.000 persone, comunque il Bol d’Or ha sempre un suo fascino, tanto più se si riesce, come è successo a noi, a vivere la gara dal box, quello del Team GMT 94. Canepa e i due compagni si presentavano leader nelle prove libere ed ufficiali, pole position; buono lo starter, Checa corre verso la R1 del Team GMT 94 , ma dopo la concitazione iniziale ben presto arrivano i problemi. Nel turno del genovese, alternanza ogni 40′ circa, più o meno 20 giri, Niccolò scivola causa l’olio perso da un rivale, rientra nel box e si ripara un manicotto, che però poco dopo li costringerà ad una lunga fermata ed un principio di incendio; fermate che costano giri e minuti, quando da quarantaquattreesimi rinizia la ascesa ci si mettono pure varie safety car. Una risalita lenta e costante sino all’ultimo turno , che tocca ancora a Canepa, una responsabilità enorme; ma lui guida alla grande e supera ancora vari avversari concludendo al 9° posto il Bol d’Or e 6° nel campionato iridato EWC. In sintesi una gara durata 659 giri, 28 di meno dei meritevoli vincitori Suzuki , Philippe, Delhalle e Masson, 31 le fermate per ben 43′ fermi; Niccolò ha terminato la sua prima 24 ore e ha dimostrato di avere grande regolarità di prestazione, se non ci fossero state tutte queste vicissituddini tecniche il team Yamaha di Guyot avrebbe rivaleggiato con SERT. Anzi i migliori tempi sono accreditati a Canepa e Checa, spesso sotto il 2′.00 , e quasi mai oltre , tutta esperienza per il giovane pilota ligure che si sta proponendo come uno dei più accreditati rider dell’Endurance ed un nuovo mito d’Oltralpe, dove questa disciplina è ben più seguita che da noi.  Week end sfortunato per Christian Gamarino che c’entra il quinto zero su nove gare; nelle classifiche del GP Germania appare 25° in prova, 19° in gara, perde posizioni da 13° a 16° nel mondiale Supersport, meglio scordare in fretta il Lausitzring, che invece ha portato bene al gentleman rider Luca Oppedisano, 18° nella classe Superstock 1000. L’unica prova in calendario per domenica prossima sarà il Trofeo Wheel up a Castrezzato nell’ambito della Coppa FMI .

News-2 Torna a Maggiora il Motocross delle Nazioni

Domenica scorsa sono state annullate ben tre gare per le condizioni meteorologiche , a Ponte a Egola il Campionato Italiano MX1 e MX2, a Pinerolo il campionato interregionale 125 Senior, Veteran, Epoca, al Sassello la terza edizione di “Corri con Joes”. La sabbia di Ottobiano ha permesso la conclusione del Campionato Italiano Junior, terza finale, pessima per Mario Tamai che ha perso il podio tricolore. Il pilota del MC Calvari si è distinto per sfortuna dal sabato, due moto rotte, ha fatto solo le prove libere; nella notte gli è stata sistemata la moto con la quale ha ottenuto senza infamia e senza lode 9° e 13° posto nelle manches, 11° posto di giornata  che lo relega al 5° posto italiano, è innegabile che le attese per lui erano ben superiori a completamento di una stagione esaltante, opposto a tanti piloti ben più assistiti, da sponsor, Federazione, Case di lui. Il risultato finale al termine di queste tre finali non esalta i colori liguri, salvo Tamai gli altri sono distanti dal podio, ma ci hanno provato, meritano la sufficenza, e speriamo l’esperienza serva loro per migliorarsi nel prossimo futuro, ecco i migliori con il risultato di giornata e finale : Edoardo Alcaras (Sciarborasca, 28°, 23° C.I. 65 Cadetti),  Niccolò Ferrera (Tigullio, 22°, 36° C.I. 65 Cadetti), Edoardo Crosa (Sciarborasca, 12°, 14° C.I. 85 Junior), Marta De Giovanni (Sciarborasca, 28°, 40° C.I. 85 Junior), Giovanni Revelli (Sciarborasca, 25°, 19° C.I. 85 Senior), Matilde Stilo (Sciarborasca, 21°, 34° C.I. 85 Senior). Il prossimo week end sarà il culmine della stagione italiana con la disputa del Motocross delle nazioni. Terza edizione in Italia dopo la prima di Maggiora alla quale fece seguito Franciacorta; le memorie del 1986 faranno da calamita al pubblico nella speranza che capiti una giornata come quella del Dream Team USA al  Mottaccio del Balmone. Difficile, ma sperare costa poco, gli yankees oggi cinquantenni comunque ci saranno a beccarsi gli applausi di chi magari c’era e di chi ancor oggi sogna una competizione così, vinsero tutte e tre le manches, umiliarono gli avversari , 1° e 2° in tutte e tre le classi abbinate, miti che tornano alla memoria di chi quel giorno c’era, O’Mara sulla 125 che strapazza Thorpe con la 500, Ricky Johnson e David Bailey che saltano insieme sul traguardo, che giornata favolosa! L’edizione 2016 non propone strapoteri del genere, l’Italia ci riprova con Antonio Cairoli , Samuele Bernardini e  Michele Cervellin, nell’ordine iscritti a GP, MX2, Open, si va per il piazzamento sul podio sperando in due manches di grazia per Tony. Sabato dalle 15 alle 20 la delegazione genovese di Sampierdarena ospiterà un evento promosso dal MC A.M.Sestrese e dalla CSAS, una giornata di prova delle minimoto.

News-3 Rovelli “pigliatutto” chiude l’edizione 2016 delle Skube Series

Due gli eventi dello scorso fine settimana, termine per gli Assoluti d’Italia e le Skube Series di Enduro Sprint. Nel primo campionato le due competizioni di Casanova di Staffora non hanno regalato grandissime soddisfazioni ai nostri portacolori, se non piazzamenti per Davide Soreca (5° e 7° assoluto, 2° e 2° Junior)che ha concluso il 2016 9° assoluto e 2° Junior. Nella stessa classe Matteo Rossi, il pilota di Sanremo 15° assoluto e 5° Junior al sabato, si è ritirato alla domenica; Maurizio Gerini é tornato agli Assoluti , 4° e 6° E1, 10° nella classifica finale ,meritevole nella E2 Jack Marmi (Tre Torri)7° e 6° nei due rounds, 5° 2016. Mirco Barisone ha chiuso l’ennesima annata sportiva con un evento che ha richiamato ben oltre cento praticanti; degno finale delle Skube Series , l’Enduro Sprint di Maracchino di Boschi di Sezzadio é piaciuto, il MC Cairo Montenotte ha chiamato sul podio assoluto ben quattro volte Luca Rovelli 1° e 2° assoluto e delle classi E1 e E2. Alle sue spalle 3° Andrea Raso (Rustia, 2° E2), 4° suo cugino Massimo Raso (3° E2), 5° Maurizio Bonetto (Cairo, 2° E1), 6° Stefano Dogliotti (Cairo, 3°E1), ed ancora sul podio di classe sono saliti Marco Bonetto (Cairo, 3° Esordienti 65 e 2° Aspiranti 85), Lorenzo Cecchini (Due Valli, 2° E3), Alberto Grandisi (Fuoringiro, 3° Under 33 Amatori), Luigino Molinari (Due Valli, 1° Over 33 Amatori), Germano Ganduglia (Segno, 2° Over 33 Amatori), Enzo Giannelli (Due Valli, 1° Epoca). Due gli eventi nel prossimo calendario, a Cuccaro Club di Rocchetta di Vara e Sorisole. Il MC Valdivara off road organizzerà nella alta vallata spezzina la settima prova del campionato ligure, che si articolerà su tre giri, e due Enduro Test da ripetere altrettante volte. Nella Bergamasca si svolgerà invece il settimo degli otto appuntamenti legati al Minienduro ed al Trofeo Mario Ferrero.

News-4 Alex Brancati stabile sul podio

Pozza di Fassa ha accolto i trialisti italiani per il sesto dei sette appuntamenti tricolori outdoor. Tra gli Over 14 due podi grazie alla sempre più matura Alex Brancati, la superbina seconda nella gara femminile trentina, ed Andrea Moretto (Albenga) 3° tra i TR3 125, infine giornata di crisi per Giorgio Donaggio (Albenga) 5° dei TR4. Tra gli Juniores due ragazzini del MC della Superba sono saliti sul podio, Tommaso Bottini 2° A e Salvo Scopelliti 3° C, più indietro gli ingauni Dario Doglio (7° B) e Edoardo Brusatin (7° C), brava Emanuela Spadoni (Superba, 8° C).

News-5 Commissari Tecnici FMI, ultimi giorni per il bando

Il Comitato Esecutivo del Gruppo Commissari di Gara della Federazione Motociclistica Italiana ha bandito per l’anno 2016 un Corso per Allievi Commissari Tecnici. Il Corso è aperto a tutte le Regioni d’Italia e potranno chiedere di partecipare uomini e donne di cittadinanza e residenza italiana, in possesso dei requisiti indicati nell’annuncio di bando. La domanda d’iscrizione, debitamente compilata con allegata la documentazione richiesta, dovrà essere trasmessa entro il 30 settembre 2016, vedasi link http://www.federmoto.it/bando-di-corso-per-allievi-commissari-tecnici/

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI