NASCE IL “PATTO PER LO SPORT”

È stato siglato nella sede della Regione Liguria il “Patto per lo Sport”, con cui si attiveranno due milioni di euro a favore di Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche.

Il patto è stato siglato alla presenza del Presidente Giovanni Toti, dell’Assessore regionale allo Sport Ilaria Cavo, del Presidente del Comitato Regionale Liguria Coni Antonio Micillo e del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico della Liguria Gaetano Cuozzo.

Attraverso l’intesa verranno attivate due distinte misure: la prima da 500.000 euro e la seconda da 1,5 milioni di euro.

Regione Liguria quindi attiverà due misure che consentiranno un miglior accesso al credito per nuovi investimenti per le associazioni e società sportive dilettantistiche.

La prima misura, con una disponibilità di 500.000 euro, avrà una procedura a “sportello”, attiva finanziamenti attraverso un “fondo rotativo”, derivante dal fondo strategico regionale sarà gestito direttamente da Filse, la Finanziaria della Regione Liguria.

Il Fondo, riservato ad Associazioni Sportive Dilettantistiche iscritte al registro regionale Coni ed alla “Sezione parallela Comitato Italiano Paralimpico” che svolgono attività a favore dei giovani (ragazzi fino ai 16 anni) o a favore di persone diversamente abili, è finalizzato a investimenti nelle strutture utilizzate a sostegno dell’attività sportiva svolta e per l’acquisto di attrezzature, comprese le dotazioni accessorie al funzionamento degli impianti, destinate anche a garantire la sicurezza e la salute degli utenti.

Gli investimenti possono anche riguardare opere murarie, con particolare riguardo alle opere destinate all’adeguamento alla vigente normativa nazionale e regionale in materia di superamento delle barriere architettoniche.

A titolo esemplificativo e non esaustivo si presume che possano essere finanziati interventi di miglioramento per le piste da motocross o per le moto in generale  (servizi disabili, sistemi irrigazione abbattimento polvere, aree lavaggio moto, reti di protezione, sistemi di sorveglianza di sicurezza, ecc.) e le attrezzature di supporto all’attività di formazione degli atleti di minicross e minienduro (es. protezioni in varie misure, caschi e stivali, ecc.) ma anche per l’educazione stradale. Il bando verrà emesso a Giugno quindi si potranno esaminare i parametri guida, si invitano i Moto Club a valutare idee per le possibili richieste di finanziamento.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI