John Crivellari ci ha lasciato.

Martedì sera si è spento a Genova, mentre i medici lo stavano operando per una complicazione all’Ospedale San Martino. John aveva avuto un grave incidente  intorno all’ora di pranzo, sulla strada del  Monte Fasce, ove era andato come era solito fare per pranzare ed intanto farsi un bel giretto con la sua amata supermoto Husaberg.
Crivellari, 33 anni, genovese, pilota del MC Squadra Corse Badalucco, lavorava presso il negozio di motoricambi Baldini alla Foce. Questa la dinamica dell’incidente : all’improvviso, all’altezza di una piazzola di sosta, un’auto gli ha sbarrato la strada, John non è riuscito ad evitare l’auto, l’impatto è stato terribile. Arrivano i soccorsi, viene portato in elicottero all’Ospedale San Martino, non pare gravissimo, ma dopo tutti gli accertamenti del caso viene trattenuto al Pronto Soccorso; dopo poche ore le condizioni di Crivellari si aggravano improvvisamente. Viene sottoposto ad un intervento chirurgico per una frattura al femore, ma nel corso dello stesso John esala l’ultimo respiro. Non siamo in grado al momento di comunicare la data delle esequie in quanto la Procura ha aperto un fascicolo e sarà l’autopsia a chiarire il decesso. John Crivellari amava guidare la sua supermotard, ma correva con una  Honda 600 nella classe Open del Campionato Italiano Velocità in Salita, nel quale si classificò settimo della edizione 2015, partecipando a tutte le gare tranne Frosinone. Era talmente appassionato che all’ultima competizione andò addirittura
con la stessa moto usata in gara; “647” mancherà non solo ai sui cari , ai quali vanno le condoglianze di FMI Liguria, ma a tutta la famiglia delle Salite, al Motociclismo genovese. R.I.P.